Le Lion de Chanel: anche Coco lo avrebbe amato!

ON BEAUTY

Simbolo carico di significati, immagine di coraggio, forza indomita e regalità, il leone fu per Coco Chanel (all’anagrafe Gabrielle, nata il 19 agosto del 1883 proprio sotto il segno del Leone) un portafortuna per tutta la vita. Soprattutto in seguito al viaggio fatto a Venezia nel 1920, dopo la dolorosa perdita del suo grande amore Boy Capel, dove la creatrice di moda ritrovò la sua strada, ispirata dall’energia artistica della città e dai suoi maestosi leoni. Da quel momento, il quinto segno dello zodiaco, divenne per la stilista un irrinunciabile talismano. Cominciò a collezionare oggetti che lo rappresentavano e ne fece un motivo ricorrente nella sua abitazione e nelle collezioni, decorando col suo profilo i bottoni dei tailleur e le chiusure di borse e gioielli.
Da ciò l’idea di Olivier Polge, storico naso della Casa parigina, di creare una fragranza orientale unisex avvolgente e raffinata: Le Lion, parte della collezione Les Exclusifs. A definirne il carattere sono potenti e sensuali note ambrate e accenti cuoio del labdano, ravvivati dalla vaniglia, dal bergamotto e dal limone. Un melange molto ricercato che ben esprime l’eleganza della maison e della sua geniale creatrice.
www.chanel.com


Moda green: ecco il parka
firmato da Canada Goose

ON FASHION

The Standard Expedition Parka è il nuovo coat Canada Goose che sintetizza i “propositi green”
del brand per il nuovo anno. L’esterno è in nylon riciclato al 100%, derivato dal tessuto Feather-Light Ripstop, progettato per proteggere da vento, pioggia e neve con la sua finitura idrorepellente.
La colorazione greige è il risultato di un impiego limitato di prodotti chimici con i tessuti non tinti. La piuma dell’imbottitura è prodotta al 100% in modo responsabile e la pelliccia utilizzata è rigenerata. Per la sua produzione è stato generato il 30% in meno di carbonio e utilizzato il 65% in meno di acqua rispetto al modello classico.
www.canadagoose.com


Kiko per Fondazione Umberto Veronesi

ON PROJECT

Kiko sostiene la Fondazione Umberto Veronesi nella prevenzione e nella ricerca scientifica. L’8 gennaio, infatti, ha preso il via la campagna “Amati, scegli la prevenzione”: acquistando i prodotti della collezione Ray of Love fino al 14 febbraio, in tutti i negozi Kiko d’Italia e online, è possibile contribuire a sostenere la ricerca scientifica sui tumori del collo dell’utero e degli altri tumori causati dal Papilloma Virus (HPV). Parte del ricavato verrà, infatti, devoluto alla Fondazione Umberto Veronesi per finanziare, per dodici mesi, il lavoro di due meritevoli ricercatori.
www.kikocosmetics.com


ON TREND

Tecnologia da indossare

Il mercato della tecnologia da indossare ha conosciuto nell’ultimo anno una crescita notevole, sostenuta anche dall’interesse per le funzioni utili a monitorare la salute, particolarmente apprezzate in tempo di pandemia. Secondo gli analisti di Gartner, nel 2021 la spesa degli utenti in dispositivi indossabili quest’anno crescerà del 18,1% su scala mondiale, raggiungendo gli 81,5 miliardi di dollari. Accanto a smartwatch e auricolari senza fili che continueranno la loro ascesa nelle vendite, ci saranno altri prodotti che rappresentano novità nel panorama dei device indossabili. Il Ces di Las Vegas, la più importante fiera della tecnologia al mondo, che si è svolta in versione digital e si è conclusa il 14 gennaio, ne ha messe in vetrine alcune come i cerotti ‘smart’ (che probabilmente sostituiranno sempre più i bracciali fitness) e i dispositivi sottilissimi e adesivi usati in campo medico per controllare temperatura, battito, glicemia e altri parametri in modo più efficace e meno invasivo.